ASSISTENZA ALLE AZIENDE

Elemento strategico di tutto il Progetto è l’assistenza che riceve il campo sperimentale e tutti gli agricoltori partecipanti. Sono previsti incontri periodici con gli esperti con lezioni in aula e sopralluoghi nel campo sperimentale e in quelli di tutte le aziende agricole, durante le diverse stagioni dell’anno, per monitorare costantemente le necessità e i comportamenti. Si sono individuati due importanti punti critici che vengono affrontati con un’assistenza costante al campo sperimentale e agli agricoltori durante tutto il progetto, anche tramite condivisione costante e mirata attraverso il gruppo Whatapp costituito appositamente.

I punti critici affrontati sono i seguenti:

1.La conoscenza delle attività agronomiche e attrezzature necessarie alla coltivazione di nuove specie di piante aromatiche, fino ad ora quasi inesistente sul territorio. Specie comunque molto adatte ai terreni e alle caratteristiche climatiche della zona, da conoscere e sperimentare in questo nuovo programma produttivo di qualità.

2.Intraprendere con perseveranza le attività specifiche previste dall’Agricoltura Biodinamica, necessarie per sostituire le metodiche convenzionali, eliminando completamente l’uso di concimi e sostanze chimiche. Monitorare costantemente i risultati, le difficoltà e i successi.


Ecco i dettagli di questi due elementi progettuali fondamentali:

1) La conoscenza delle attività agronomiche necessarie alle piante aromatiche, con le seguenti attività:

2) Intraprendere con successo le attività previste dall’Agricoltura biodinamica, con le seguenti attività

Gli esperti incaricati all’assistenza alle aziende agricole e al campo sperimentale sono:

  • Paolo Pistis, per l’assistenza in agricoltura biodinamica
  • Piercarlo Dappino, per l’assistenza alla coltivazione redditizia delle piante aromatiche
  • Giuseppe Tallarico, per l’assistenza in permacultura, su come affrontare i cambiamenti climatici e l’erosione